le nostre casse

 

E' in atto da alcuni anni il progressivo rinnovamento del nostro "parco macchine" che ci ha permesso quest'anno, grazie soprattutto al supporto degli sponsor, di arrivare alla ragguardevole quota di 32 macchinine di nuova generazione.

Le nostre casse, parcheggiate nel magazzino gentilmente messo a disposizione dal Municipio di Porza, attendono ogni anno il via alle gare per poter sfrecciare, con i loro giovani piloti, lungo l'interessante percorso di Via San Rocco.

Un ringraziamento particolare va agli amici della Fattoria OTAF di Origlio, che da una decina d'anni curano sapientemente la costruzione delle nostre casse.

Il pagamento della tassa d'iscrizione garantisce anche la messa a disposizione da parte degli organizzatori di una cassa di sapone, perfettamente funzionante e minuziosamente revisionata. 

 

 

come nasce una cassa di sapone

 

I tempi tecnici impongono agli organizzatori di attivarsi con sufficiente anticipo. I primi passi vengono infatti mossi già nell'anno precedente, con l'ordinazione al fornitore argoviese dei nuovi kit meccanici.

I pacchi contenenti i kit vengono consegnati al laboratorio protetto La Fattoria OTAF di Origlio, dove Claudio con il suo team, con precisione e passione, ne curerà il montaggio.

I primi lavori consistono nel forare il pannello di base in modo da poter fissare il blocco meccanico dello sterzo e dei freni, nonché gli assi anteriore e posteriore.

Si procede in seguito con il fissaggio dei cavi d'acciaio necessari al corretto funzionamento dell'impianto frenante e sterzante.

Il passo successivo è il taglio del legno che darà finalmente una forma alla nostra cassa di sapone. Fiancate, cofano "motore", frontale, posteriore e seduta vengono tagliati e sagomati con precisione, prima di venir fissati al pannello di base.

L'ultimo passaggio avviene presso Amag Lugano, dove la nostra cassa viene verniciata con cura e decorata infine con gli adesivi che la rendono unica, in attesa della grande gara. 

.